Rehab

Pubblicato: aprile 29, 2010 in io e me stessa, moda

Ho deciso di disintossicarmi, devo andare in rehab. No, non è assuefazione da droghe leggere e pesanti (anche se sembrerebbe), io devo smetterla rispettivamente con:
– anobii
– gruppi anti
Anobii è un sito che mi è sempre piaciuto molto, amo leggere da quando sono piccola e tuttora leggo molto, impegni e università permettendo. Il problema è che ultimamente sto spendendo più soldi per la carta stampata di quanto non dovrei. Sono una di quelle che quando va a farsi un giro in libreria raramente esce senza aver comprato qualcosa. E di solito anobii è un’inesauribile fonte di ispirazione per letture future. Solo che non va bene finirsi un libro in un giorno, porca miseria! Perchè sì, Shutter Island l’ho preso in prestito ieri a pranzo e oggi l’ho finito. Per carità, non è che fosse ‘sto gran capolavoro, però ti prende, e i libri che ti prendono sono bastardi. Perchè finisci un capitolo e stai lì a chiederti cosa succederà dopo, controlli l’orologio e dici “dai, un altro e poi basta”, quasi come le sigarette. Solo che io facevo le quattro di mattina con Harry Potter e non era una cosa proficua, perchè già di mio sono sveglia come una talpa, la mattina. Se qualcuno ha qualche libro bello ma noioso, me lo consigli, perchè odio dovermi autoimporre di smettere, come accadde per “I tre moschettieri”.
Per quanto riguarda i gruppi anti, beh, io fondamentalmente sono anti un sacco di cose. La frase ricorrente del mio fidanzato è “non t’abbozzo”, perchè spesso e volentieri critico e mi lamento di qualsiasi cosa. Perchè? Boh, fondamentalmente perchè sono una inguaribile rompiscatole. Potete quindi capire come ben mi sposo con tutti i gruppi anti di cose che non mi piacciono e mi infastidiscono, sebbene non mi iscriva mai a nessuno. L’eccezione ci fu solo per Twilight, che reputo ancora come il peggior spreco di carta ed inchiostro della storia. Sì, Twilight mi fa schifo per tutta una serie di motivi che non elencherò perchè non ne ho voglia, perchè non è di questo che voglio parlare. Dov’ero? Ah sì, ai gruppi anti. Bene, io odio le critiche mosse al solo scopo di offendere, adoro invece le critiche ben studiate, sarcastiche e geniali. Se ne trovano poche, purtroppo (i “che schifo” “ma che si ammazzassero tutti” si sprecano), ma quelle che ci sono sono una chicca. Uno dei gruppi che mi diverto più a leggere è quello contro Chiara Ferragni. Chi è? Boh, me ne frega poco e personalmente mi è del tutto indifferente, se dovesse scomparire domani dalla blogosfera non soffrirei nè esulterei. Ma i gruppi anti sono troppo lol. Quando non ho un caspio da fare mi piace perdere tempo lì, così, giusto perchè internet in quel momento mi offre poco.
Ecco, da domani devo cominciare ad allentare la presa. Chiederò al mio mucci mucci di mettere il filtro come per i bambini, cosicchè se digito anobii mi risponde: “Sito non affidabile, andarsene subito, allarme rosso, fuori dai maroni, risparmia i soldi!”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...