Archivio per luglio, 2010

Tempo di saldi

Pubblicato: luglio 14, 2010 in shopping

Ebbene sì, finalmente anche io sono andata a fare gli acquisti post saldi. Premetto che ci sono andata solo ieri e questa mattina perchè, causa esami, non ho avuto tempo libero, quindi ho dovuto risicarlo un po’! Non ci sono dei grandissimi acquisti, bisogna dirlo, ma in realtà non avevo bisogno di nulla in particolare ma poi si sa, quando uno va per negozi, trova sempre l’accessorio o il capo di abbigliamento “che mi serve ma che non ho”. Quindi ecco quello che ho rubacchiato 😀

E’ vagamente gitano come anello, mi piaceva soprattutto per la forma e per il colore della pietra, che è sui toni del marrone scuro, tanto che sembra quasi nero. Sono una vera appassionata di anelli, e uno così mi mancava proprio 😉

Questo invece è un acquisto un po’ impulsivo, mi piacciono molto i bracciali di plastica ma li ho solo sui toni del rosso e del giallo. Siccome ho molti capi piuttosto colorati, volevo qualcosa di più neutro, da poter mettere con tutto. In parte è trasparente e in parte opaco.

Questi invece erano a metà prezzo, e non ho saputo dire di no! Sono dei glitter argentati della Wet ‘n Wild, una marca che personalmente mi piace molto, sia perchè costa poco, sia perchè i prodotti sono di qualità. Gli smalti, ad esempio, si scheggiano pochissimo e reggono molto, al contrario di altre marche, come ad esempio DonnaPiù (non comprateci MAI gli smalti, fidatevi)

Su questi, invece, sono stata titubante. Onestamente odio i sandali che vanno di moda ora, che sono una via di mezzo tra uno stivale e un sandalo, tipo questi o questi. Sono delle aberrazioni, ma come si fa ad andare in giro con ‘ste schifezze ai piedi? Posso capire che vanno di moda, ma da qui a dire che sono belli ce ne corre. Potete quindi capire il mio sconforto quando cercavo dei sandali senza tacco, bianchi, ma non in quel modo. Onestamente anche questi non sono il massimo, la fascia sul tallone fa sentire un po’ caldo, però almeno ho il piede libero. E alla fine per dieci euro si poteva anche fare!

Queste invece sono due canotte che ho preso all’Upim, sono di cotone elasticizzato e vestono benissimo perchè, pur essendo abbastanza aderenti, non fanno tutte le forme del mondo. Gioia e giubilo sono due S 😉

Questa invece era troppo adorabile per lasciarla lì, anche se è una L ma chissenefrega. Ovviamente mi è un po’ grande ma, vuoi la stampa animalier, vuoi che è lunga, vuoi che c’è Minnie, l’ho misurata e poi comprata! E poi meglio se è un po’ larga, così ci sudo di meno 😉

E voi invece, che avete comprato di bello ai saldi? 🙂

Annunci

Review Rimmel Nail Rescue

Pubblicato: luglio 8, 2010 in consigli, review

A dire la verità è da un po’ che volevo parlare di questo particolare prodotto e siccome dovrei studiare per l’esame ma non ne ho minimamente voglia (l’esame è domani, tralaltro), oggi vi parlo del Rimmel Nail Rescue

Ok, la foto fa schifo, ma non ho trovato di meglio. Come vi dicevo qualche post fa io ho delle unghie estremamente deboli che tendono a sfaldarsi con troppa facilità, sebbene non abbia mai avuto problemi di onicofagia. Ho cercato in lungo e in largo degli smalti indurenti di qualità e, dopo averne scartati a decine, ho provato il Rimmel Nail Rescue e devo dire che mi sono trovata molto bene. E’ un trattamento che dura due settimane e funziona pressappoco così: il primo giorno bisogna mettersi uno strato di nail rescue, il secondo giorno un altro strato e lasciare agire una settimana, toglierlo e fare la stessa cosa la settimana successiva. Partiamo dal presupposto che non è un prodotto magico, aiuta ad indurire le unghie ma non fa dei miracoli in sole due settimane. Io spesso e volentieri ne metto uno strato prima di mettermi il normale smalto e in effetti, se la procedura è ripetuta, le unghie si rompono di meno. Nei negozi si può trovare o in confezione singola (costa all’incirca sui 7.00€, vi consiglio di vedere se ce l’hanno in farmacia, delle volte fanno gli sconti) oppure insieme al cuticle scrub, che vi serve per ammorbidire e togliere le cuticole. Non consiglio la confezione doppia perchè il nail rescue ha una boccetta più piccola e tenderà a finire molto più alla svelta del cuticle scrub. Se proprio avete bisogno di un “ammorbidente” per cuticle, compratelo separatamente sempre in negozio. E voi, avete mai provato questo prodotto della rimmel? 🙂

Film Horror

Pubblicato: luglio 6, 2010 in cavolate sparse

Mia amica C, indignata: “Ma perchè hanno messo Twilight e New Moon tra gli horror?”
Mio amico D: “Molto probabilmente perchè faceva troppo schifo”

In quel momento D ha raggiunto delle vette insperabili di rispetto.