Archivio per la categoria ‘cavolate sparse’

Film Horror

Pubblicato: luglio 6, 2010 in cavolate sparse

Mia amica C, indignata: “Ma perchè hanno messo Twilight e New Moon tra gli horror?”
Mio amico D: “Molto probabilmente perchè faceva troppo schifo”

In quel momento D ha raggiunto delle vette insperabili di rispetto.

Annunci

Sì, lo so, è quasi l’una e mezza di notte e io non sto nè dormendo nè facendo qualcosa di più produttivo come, chessò, studiare. Ma oggi volevo rendervi partecipi di una cosa di cui sono incredibilmente orgogliosa. Perchè sì, finalmente, dopo anni e occasioni sprecate, sono riuscita a dare il ben servito come si deve ad un gran maleducato!
Stasera (o ierisera, visto che è il 20? Bon, ma chissenefrega) è stata la serata dell’allegro volontario, come la chiamo io. Una specie di sagra di paese in cui alcuni ragazzi, me compresa, dovevano servire alla cena di fine festa. Bene, erano circa 250 persone, il che significa che il piatto di pasta per tutti non si riusciva a dare in una botta sola, a meno che non avevano un fornello di un metro e mezzo e un tegame da due metri di diametro. Era ovvio che non tutti avrebbero mangiato alla prima mandata. Era altrettanto ovvio che ci sarebbero stati i soliti scassamaroni che per la paura di non mangiare (notifico, sono avanzati più di tre chili di pasta dopo il bis e un quantitativo non specificato di carne alla brace) avrebbero pedissequamente rotto le palle a noi poveri volontari. Vado a portare due piatti di pasta a due bambini ,ripeto, due bambini, quando un vecchio bavoso mi fa, tutto incazzato e a voce alta:

“AHO’, GUARDA CHE QUI ANCORA NON ABBIAMO MANGIATO!!!”

Avete presente quando vi scatta una molla nel cervello? Quando sapete già quello che dovete dire e come farlo? La mia risposta:

“Punto primo stavo portando la pasta a due bambini. Punto secondo la pasta c’è per tutti. Punto terzo QUESTO NON E’ UN RISTORANTE”

Quelli del mio tavolo mi stavano guardando un tantino intimiditi. Il vecchio m’ha guardato e s’è zittito in un microsecondo. E io mi sono guadagnata un momento d’inorgoglimento e l’eterna adorazione degli altri volontari. Perchè non mi pagano per servire ai tavoli e sbrodolarmi con il sugo, e se tu vuoi essere servito e riverito stattene a casa. Anzi, se stai a casa e parli così a tua moglie, spero che ti metta il Guttalax nel vino.

Altre cavolate sparse..

Pubblicato: giugno 9, 2010 in cavolate sparse, io e me stessa

E’ inutile e indiscutibile, tra un esame e l’altro riesco sempre a trovare il tempo di cazzeggiare al pc, male, MOLTO MALE! In compenso ho trovato una cosina carina e per nulla dispendiosa che non ha mancato di farmi sorridere, un giveaway. Niente di che, in teoria si dovrebbero vincere tre capi di Patrizia Pepe, brand che conosco solo perchè alcune mie amiche hanno quelle borsette di cotone con il logo tutto di brillantini. Ho deciso che stavolta parteciperò, ovviamente manco spero di vincere, però il capo 1, 6 e 8 sono carini e l’armadio non disdegnerebbe la cosa 😀
Ecco il link dell’iniziativa, come da regolamento

http://annazigliotto.blogspot.com/2010/06/giveaway-vinci-3-capi-patrizia-pepe-tua.html

Ed altri giveaway ai quali partecipo 😉

http://www.charitablecreations.org/2010/06/enter-to-win-hand-stamped-personalized.html
http://kelliegonzo.blogspot.com/2010/06/birthday-giveaway.html
http://jencrea.blogspot.com/2010/05/giveaway-vinci-un-porta-monete-forma-di.html
http://baxcreazioni.blogspot.com/2010/05/happy-birthday-to-me-e-il-regalo-voi.html
http://heavenlysavings.blogspot.com/2010/06/handmade-owl-necklace-giveaway.html
http://audreysgiveaways.blogspot.com/2010/06/aimeekleejewelry.html
http://graycatdesign.blogspot.com/2010/06/june-giveaway.html
http://nestingnomad.blogspot.com/2010/05/first-nesting-nomad-giveaway-is-here.html
http://shortwidenails.blogspot.com/2010/05/giveaway-time.html
http://heavenlysavings.blogspot.com/2010/06/rhisbitsandbeads-giveaway.html(RhisBitsAndBeads shop)
http://olivebites.blogspot.com/2010/06/giveaway-locket2you-amazing-locket-in.html
http://gramkinpaperstudio.blogspot.com/2010/06/pretty-package-our-biggest-giveaway.html

Non ha prezzo

Pubblicato: giugno 8, 2010 in cavolate sparse

Fare il pieno alla macchina gpl: 17.00€ con Mastercard

Comprarsi un nuovo paio di guanti per pulire casa: 2.00€ con Mastercard

Riuscire a far cucinare mio padre e a farlo spazzare quando non da retta nemmeno a mia madre: non ha prezzo!

Forse l’estate è arrivata

Pubblicato: maggio 25, 2010 in cavolate sparse

Ci sono sempre delle cose, come il canto degli uccellini, i prati tutti fioriti, il caldo soffocante, che ti fanno capire che l’estate è alle porte. Anche qui da me è arrivata perchè, finalmente, dopo un’agonia di un mese intero, c’è stato il cambio delle scarpe. Ebbene sì, quando mia madre decide che è ora di portare in garage le scarpe invernali e di tirar su ciabattine e sandali, allora per me l’estate è arrivata. Ieri è stato il fatidico giorno. A dirla così sembrerebbe una figata immensa, il problema è che abitando al secondo piano ho dovuto fare quattro rampe di scale qualcosa come dieci volte. Perchè sì, l’adorabile mamma adduce la scusa dei problemi di schiena e la figlia (cioè io) deve portare alternativamente giù le scarpe invernali e su le scarpe estive, farsi venire un’ernia e spaccarsi almeno un menisco nell’impresa. Quando avevamo finito ero così insudacciata che mi sono spatasciata sulla sedia a farmi caldo con un foglio di carta. Ma in tutto questo c’è stato un che di positivo: ho minacciato mia madre. Sì, perchè dovete capire che nella famiglia la vera shopaholica non sono io, è mamma. Quando ho contato il numero di scarpe estive che aveva le ho detto: “Mamma, hai venticinque paia di sandali e ciabatte, guai se ne compri altre, hai già occupato metà del mio posto nell’armadio”. Per una volta ha abbassato la testa e ha acconsentito. Anche perchè metà di quelle scarpe non le butta adducendo la scusa del può sempre servire, e intanto ce ne sono alcune che hanno fatto il cambio di stagione cinque volte senza essere mai state messe. O smette di comprarle o mi fa un’assicurazione sulla schiena, dopotutto sono una persona ragionevole.

Ho appena riscoperto gli emulatori per PlaystationOne e alcune rom rischiano di farmi diventare emulatore-dipendente. Basta, finisco il Director’s cut di RE1 e poi smetto!
E per aggiornare le ricerche del menga:

“leggings culo” (per la serie creiamo offese con la parola leggings in mezzo)
“dieta ghiacciolo” (amica, mi sembra una cazzata immensa. Le diete del ghiacciolo non esistono e se esistono non farle, tanto non servirebbero ad una sega)

Diete

Pubblicato: maggio 18, 2010 in cavolate sparse, consigli

Ho notato, guardando le chiavi di ricerca con cui gli utenti arrivano qui, che qualcuno viene qui cercando consigli e tips riguardo le diete. Più che altro cercate consigli su come seguirle con più attenzione. Beh, ho deciso di darvi qualche piccolo consiglio basato sulla mia esperienza personale, nella speranza che possa essere d’aiuto a qualcuna 🙂

Le diete che funzionano per gli altri con voi potrebbero non funzionare
Perchè sì, non tutte le diete che vedete sui giornali, ad esempio, sono adatte a voi. Sconsiglio soprattutto le diete “a tema”, tempo fa una mia amica aveva seguito una dieta assurda consigliata solo per diabetici, roba che doveva mangiare le carote a colazione. Oltre ad aver fatto due settimane di pasti un po’ alla cavolo, ha perso quattro chili di liquidi che ha riacquistato nel giro di una settimana. Non parliamo poi delle diete “della banana”, “delle fragole”, non servono a nulla e vi rompete di farle perchè sono monotone. Se non avete voglia di spendere un pacco di soldi dal dietologo, cercate su internet le diete basate sul numero di kilocalorie da assumere, io ne trovai una fatta molto bene, senza troppe restrizioni che ha funzionato.

Seguirete una dieta solo se siete VOI a volerla fare
Non iniziate MAI una dieta se non l’avete deciso voi stesse. La seguirete controvoglia, sgarrerete spesso e volentieri con dolci e patatine e vi stuferete subito.

Quando avete fame uscite, e senza portafoglio
Consiglio strano, ma con me funziona. Se a metà pomeriggio ho fame anche dopo il mio spuntino a base di frutta, esco e vado a farmi una passeggiata per un’oretta o più, tempo permettendo. Evitate di portare via il portafogli perchè potreste essere tentati di mangiare qualcosa per strada 😀

Non fatevi condizionare dalle restrizioni
In una normale dieta non c’è niente da evitare veramente, a parte forse la pancetta ripiena di burro. Se un giorno volete prendervi un ghiacciolo o un gelato, non c’è nulla di male, purchè non diventi un’abitudine.

Non pesatevi tutte le mattine, una volta a settimana basta
Il sogno di ogni donna a dieta è, diciamocelo, quello di dimagrire a vista d’occhio, vedendo sparire i chili mattina dopo mattina. Non c’è bisogno di dire che non è affatto così. Mia madre si pesa tutte le sante mattine, poi se è ingrassata di duecento grammi le prende lo sconforto e comincia a dare di matto. Ecco, evitate gli isterismi. Pesatevi una volta alla settimana, se riuscite a pesarvi una volta ogni DUE settimane ancora meglio. Tanto lo vedrete da sole se siete dimagrite, il mio metodo del buco della cintura è infallibile.